Ti trovi in:

Sovracomunalità » Presentazione

Presentazione

di Lunedì, 10 Febbraio 2014 - Ultima modifica: Venerdì, 12 Giugno 2015
Immagine decorativa

La prospettiva del Consorzio è quella di lavorare tutti in una logica di sistema che sappia anticipare i tempi che ci aspettano, facendo rete e mettendo in comune le risorse.

Il sostegno alle amministrazioni comunali:

La presa in carico da parte del Consorzio della gestione di servizi di valenza sovracomunale e la contribuzione straordinaria per la realizzazione di opere di competenza dei singoli Comuni danno respiro ai bilanci comunali:

-       Piani di zonizzazione acustica

-       Certificazioni ambientali

-       P.R.I.C. (piani regolatori dell’illuminazione comunale)

-       P.A.E.S. (piano ambientale per l’energia sostenibile)

-       Progetto Legno (gestione tagli e vendita dei lotti comunali)

-       Progetto videosorveglianza in collaborazione attiva con la Polizia Locale per una maggior sicurezza de nostro territori.

-       Piattaforma informatica dei siti istituzionali

-       Gestione vertenze con i concessionari (definizione di transazioni e accordi con i gestori idroelettrici. in condivisione con gli altri consorzio B.I.M. trentini)

-       Centro Giovani a Pieve di Bono

-       Illuminazione accesso ai Forti Larino e Corno

-       Restauro del c.d. Conventino di Lodrone

-       Restauro dell’organo di Cimego

Il sostegno agli abitanti:

Le politiche di sostegno condotte dall’ente hanno garantito il supporto a progetti immateriali ed alle esigenze strumentali dei vari soggetti che operano nel campo sociale, educativo, sportivo, culturale e musicale, permettendo di calmierare rette e quote di iscrizione a carico dei censiti.

Si sono messe in campo diverse modalità di contribuzione verso soggetti privati e aziende per proporre una nuovo modello di sostegno da parte dell’ente pubblico.

-       80mila Euro a favore delle tre case di risposo della valle per il progetto di animazione e socializzazione che da anni prosegue con benefici impagabili per gli ospiti delle strutture; 

-       più di 90mila Euro a supporto dell’ Intervento 19 per i servizi di tipo sociale sempre nell’ambito delle case di riposo che risponde alla domanda latente di occupazione femminile;

-       160mila Euro di contributi liquidati per l’installazione di fotovoltaici, solari e pompe di calore.

-       100mila Euro per contributi in campo agricolo e zootecnico;

-       10mila Euro al Piano Giovani di Zona e altri 50mila alle associazioni impegnate nel sociale;

-       50 tra borse di studio e premi di laurea assegnati per un totale di più di 70mila Euro;

-       20mila Euro per il sostegno di attività fondamentali per la conciliazione famiglia lavoro come i Grest estivi

-       15mila Euro per il Sistema Bibliotecario di Valle.

-       50mila Euro ai plessi scolastici per acquisto di lavagne LIM e iniziative di carattere educativo;

-       60mila Euro per il supporto alle società sportive e alla promozione dello sport in tutte le sue forme e finalità.

-       60mila Euro per iniziative in campo culturale e musicale attraverso il supporto alla Scuola Musicale delle Giudicarie, al Centro Studi Judicaria, alle bande che promuovono eventi sovracomunali e a progetti con finalità di promozione culturale;

-       80mila Euro per iniziative e eventi di esclusiva valenza locale.